La gestione del tempo online [videopillola per “Benessere digitale” della Bicocca]

, ,

Non conta solo la quantità di tempo che si passa online (screen time) ma anche cosa si fa, e come lo si fa. In Rete ci sono tante tentazioni e diversivi che rendono più difficile restare fedeli ad un obiettivo che ci si è prefissati. Gli adolescenti hanno, inoltre, fisiologicamente meno possibilità di resistere agli stimoli attrattivi della rete. D’altra parte, in rete ci sono anche tante risorse da poter sfruttare per progetti anche significativi. Allora come fare? È importante abituarsi a pianificare il tempo, soprattutto quello online. Interessante è la cosiddetta “tecnica del pomodoro”, un metodo di gestione del tempo ideato alla fine degli anni ’80 da Francesco Cirillo, sviluppatore software ed imprenditore di origini italiane.

Il nome deriva da quei timer a forma di pomodoro, spesso utilizzati in cucina per tenere sott’occhio i tempi di cottura. La tecnica prevede delle sessioni di lavoro da 25 minuti, seguite da una pausa di 5 minuti. La pausa è molto importante per garantire la continuità dell’attenzione durante le sessioni. Ogni 4 di queste sessioni, la pausa può diventare più lunga (15-30 minuti). Questo vale per gli adulti; per i bambini occorre fare un adeguato adattamento, ma l’idea di sessioni seguite da pause resta consigliabile.

Il video sulla gestione del tempo online

Ho dedicato a questa tecnica, e ad altre indicazioni, questo video (realizzato con il progetto Benessere Digitale dell’Università Bicocca di Milano):

Nell’ambito dello stesso progetto avevo girato anche quest’altro video:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento