3 COSE CHE DEVI SAPERE DI ME

Classe ’75
Sposato con Laura
Padre di Giulia e Greta

CHE COSA FACCIO?

La mia mia passione per i contenuti digitali e la mia storia di giornalista professionista specializzato in hi-tech, autore di 16 libri, content manager in agenzie di comunicazione e formatore sulla comunicazione online mi permettono di aiutare aziende, professionisti e famiglie a comunicare meglio online e a usare in modo consapevole la tecnologia, grazie a lezioni, workshop e divulgazione. 

IL RACCONTO DELLA MIA CARRIERA DA IN-FORMATORE

Fino al 2012 ero un giornalista professionista specializzato in hi-tech. Causa la crisi del settore e il fallimento del mio editore, ho perso il lavoro della mia vita. È stata la mia grande fortuna.

Ho da sempre una smodata passione per comunicazione e cultura digitali. Cerco di portare l’entusiasmo per la tecnologia in tutti i contenuti che creo: articoli online, interviste, post per blog, piani editoriali per social media, corsi per professionisti e aziende, video, speech per convegni ma soprattutto libri, libri e libri. Queste passioni mi hanno travolto quando ancora ero uno sbarbato (da allora però porto la barba).

A 16 anni ho iniziato a scrivere per un settimanale locale: giravo col motorino per i campetti di calcio di periferia. C’erano sempre 100 spettatori circa, terreno in buone condizioni e partite dai due volti. Dovevo scrivere d’altro.

Dopo la laurea a pieni voti in Scienze Politiche conseguita nel 2001 con una tesi su Internet presso l’Università Statale di Milano (la tesi è in download gratuito qui), ho scritto di tecnologia per una dozzina d’anni per una diffusissima rivista informatica (Computer Idea). Tutt’ora collaboro con diverse testate: tra le altre Agendadigitale.eu, StartUp NewsMamamò, Mumadvisor e Giovani Genitori.

Peccato che, dopo 10 anni, avevo una professione (giornalista professionista dal 2006) ma non più un lavoro: scrivere di tecnologia sulla carta era un mestiere destinato all’estinzione. Dovevo reinventarmi

Sebbene nel frattempo quello tecnologico fosse diventato un settore main-stream, avevo un problema di “personal branding”. Allora ho iniziato a scrivere libri ed eBook per diversi editori quali Hoepli, Fag, Informant (vedi Pubblicazioni) e ho ideato la collana “Fai da tech” di Ledizioni. Un testo gratuito è stato scaricato da Amazon quasi 100.000 volte! La realizzazione di contenuti per le aziende mi ha portato poi a collaborare con diverse agenzie di comunicazione (Business Press, EffettoDomino, Sangalli M&C e altre).

Negli ultimi quattro anni ho formato più di 3.000 persone (è una stima per difetto). Faccio formazione sui temi hi-tech per giornalisti presso Primopiano, con crediti formativi. Tengo corsi anche su altri temi: Web writing, comunicazione aziendale, brand journalism, social media marketing, ricerca del lavoro online, benessere digitale in azienda. Il mio corso best-seller è quello sull’uso strategico di LinkedIn.

Da quando sono genitore è esploso l’interesse per il tema “tecnologia e genitorialità” (nel frattempo diventata emergenza nazionale): ho scritto due libri, decine di articoli, tenuto centinaia di ore seminari e workshop nelle scuole (soprattutto incontri di navigazione familiare) sull’uso consapevole della tecnologia. Ho lanciato il primo podcast italiano sul tema.

Partecipo, in qualità di relatore, ad eventi e convegni (vedi, per esempio, “Internet mon amour” di Treviolo del 2014). Nel dicembre 2017 ho tenuto un intervento, presso la BCC di Carugate, davanti a più di 500 persone. Tengo anche lezioni in diverse Università: per esempio all’Università di Pavia nell’ambito del corso di perfezionamento del management dello sport (vedi scheda).

Ho la passione per la satira. Scrivo battute hi-tech, che puoi leggere qui.

Insomma, se dovessi scegliere le keyword della mia carriera sarebbero: passione, contenuti, libri e formazione.

I miei ultimi articoli: