3 COSE CHE DEVI SAPERE DI ME

Classe ’75
Sposato con Laura
Padre di Giulia e Greta

CHE COSA FACCIO?

La mia passione per i contenuti digitali e la mia storia di giornalista professionista specializzato in hi-tech, autore di 16 libri, content manager in agenzie di comunicazione e formatore sulla comunicazione online mi permettono di aiutare aziende, professionisti e famiglie a comunicare meglio online e a usare in modo consapevole la tecnologia, grazie a lezioni, workshop e divulgazione.

PERCHÉ LO FACCIO?

Stiamo vivendo un momento storico di cambiamento epocale: molte persone – professionisti e genitori – hanno paura del digitale perché non lo governano. Ed è la mancanza di controllo a generare stress e ansia.
Il mio contributo – divulgazione o formazione che sia – è quello di rendere consapevoli famiglie e aziende del fatto che la tecnologia sia soprattutto un’opportunità: può essere la soluzione, non (solo) il problema. L’onda arriva comunque, meglio cavalcarla che farsi travolgere: ecco perché racconto come governare, e non subire, il digitale. Firmato: uno che – per colpa del digitale – ha perso il lavoro da giornalista su carta e ora – grazie al digitale – ha trovato la sua vera strada.

IL RACCONTO DELLA MIA CARRIERA DA IN-FORMATORE

Fino al 2012 ero un giornalista professionista specializzato in hi-tech. Causa la crisi del settore e il fallimento del mio editore, ho perso il lavoro della mia vita. È stata la mia grande fortuna.

Ho da sempre una smodata passione per comunicazione e cultura digitali. Cerco di portare l’entusiasmo per la tecnologia in tutti i contenuti che creo: articoli online, interviste, post per blog, piani editoriali per social media, corsi per professionisti e aziende, video, speech per convegni ma soprattutto libri, libri e libri. Queste passioni mi hanno travolto quando ancora ero uno sbarbato (da allora però porto la barba).

A 16 anni ho iniziato a scrivere per un settimanale locale: giravo col motorino per i campetti di calcio di periferia. C’erano sempre 100 spettatori circa, terreno in buone condizioni e partite dai due volti. Dovevo scrivere d’altro.

Dopo la laurea a pieni voti in Scienze Politiche conseguita nel 2001 con una tesi su Internet presso l’Università Statale di Milano (la tesi è in download gratuito qui), ho scritto di tecnologia per una dozzina d’anni per una diffusissima rivista informatica (Computer Idea). Tutt’ora collaboro con diverse testate: tra le altre Agendadigitale.eu, StartUp News e Digital4 nel mondo business, nonché Mamamò, Mumadvisor e Giovani Genitori nel mondo della genitorialità.

Peccato che, dopo 10 anni, avevo una professione (giornalista professionista dal 2006) ma non più un lavoro: scrivere di tecnologia sulla carta era un mestiere destinato all’estinzione. Dovevo reinventarmi.  Sebbene nel frattempo quello tecnologico fosse diventato un settore main-stream, avevo un problema di “personal branding”. Allora ho iniziato a scrivere libri ed eBook per diversi editori quali Hoepli, Fag, Informant (vedi Pubblicazioni) e ho ideato la collana “Fai da tech” di Ledizioni. Un testo gratuito è stato scaricato da Amazon quasi 100.000 volte! La realizzazione di contenuti per le aziende mi ha portato poi a collaborare con diverse agenzie di comunicazione (Business Press, EffettoDomino, Sangalli M&C e altre). Negli ultimi quattro anni ho formato più di 3.000 persone (è una stima per difetto). Faccio formazione sui temi hi-tech per giornalisti presso Primopiano, con crediti formativi. Tengo corsi anche su altri temi: Web writing, comunicazione aziendale, brand journalism, social media marketing, ricerca del lavoro online, benessere digitale in azienda. Il mio corso best-seller è quello sull’uso strategico di LinkedIn.

Da quando sono genitore è esploso l’interesse per il tema “tecnologia e genitorialità” (nel frattempo diventata emergenza nazionale): ho scritto due libri, decine di articoli, tenuto centinaia di ore seminari e workshop nelle scuole (soprattutto incontri di navigazione familiare) sull’uso consapevole della tecnologia. Ho lanciato il primo podcast italiano sul tema. Partecipo, in qualità di relatore, ad eventi e convegni (vedi, per esempio, “Internet mon amour” di Treviolo del 2014). Nel dicembre 2017 ho tenuto un intervento, presso la BCC di Carugate, davanti a più di 500 persone. Tengo anche lezioni in diverse Università: per esempio all’Università di Pavia nell’ambito del corso di perfezionamento del management dello sport (vedi scheda) oppure nel corso di alta formazione sui social media all’università dell’Insubria di Varese. Ho la passione per la satira. Scrivo battute hi-tech, che puoi leggere qui. Insomma, se dovessi scegliere le keyword della mia carriera sarebbero: passione, contenuti, libri e formazione.

I miei ultimi articoli: